Sesso e Salute

metodi contraccettivi naturali

Metodi naturali

Quando si parla di metodi naturali ci si riferisce a quei metodi che mirano all'individuazione dell'ovulazione e quindi al calcolo del periodo fertile. Si basano sull'astensione dai rapporti per 3-4 giorni prima e dopo tale periodo.

Da quanto detto, in realtà essi sono più adatti ad individuare il momento fertile e quindi utili alle coppie che desiderano una gravidanza.

Con opportune accortezze e quando non si desideri una efficacia contraccettiva alta, perchè magari si è disposti ad accettare una gravidanza che, nonostante le precauzioni dovesse arrivare, si possono adottare i metodi descritti in questo articolo.

Talvolta sono le condizioni di salute della donna, controindicazioni all'assunzione di contraccettivi ormonali o controindicazioni all'uso della spirale che possono indurre la coppia a scegliere i metodi naturali.

Tali metodi si basano sull'osservazione che gli ovociti sopravvivono, dopo l’ovulazione, circa 48 ore nelle vie genitali femminili e gli spermatozoi fino a cira 72 ore, astenendosi dal rapporto tre giorni prima della presunta ovulazione, fino a due giorni dopo, si eviterà il concepimento.

Questo sistema, ovviamente, non ha effetti collaterali o controindicazioni, ma un indice di Pearl alto che arriva al 40%. In genere i migliori risultati si ottengono in coppie molto affiatate o stabili, per le quali un eventuale fallimento non comporta grandi problemi e altamente motivate (per motivi di salute o religiosi). Non è certamente un metodo da proporre a coppie o popolazioni con bassa scolarità.

  • Coito interrotto: è probabilmente il metodo più impiegato. Ha una percentuale di fallimento del 25-30%. In parte tale risultato è dovuto a piccole perdite di sperma che precedono la vera eiaculazione, in parte perché l'estrazione del pene può essere tardiva. E’ un metodo che può causare stress e ridurre il piacere sessuale. Non ha controindicazioni.
  • Ogino Knaus: si basa sull’osservazione che l'ovulazione precede, mediamente, di 14 giorni la mestruazione, anche se non sempre è così. Di conseguenza prevede che ci si debba astenere dai rapporti per 3-4 giorni prima e dopo la data presunta dell'ovulazione.

Funziona bene per donne che hanno cicli perfettamente regolari di 28 giorni. La percentuale di successo si abbassa notevolmente per le donne che hanno cicli più lunghi o più corti. Ha un indice di sicurezza del 70-80%.

Ecco un esempio di calcolo del periodo fertile per donne con cicli di 28 giorni:

Esempio di calcolo per donne con cicli di 28 giorni

Per calcolare il periodo fertile per le donne che hanno cicli variabili da 26 a 30 giorni leggi il seguente esmpio:

Esempio di calcolo per donne con cicli da 26 a 30 giorni

 

Giorni del ciclo calcolati a ritroso

 

  • Rilievo della temperatura basale:

Un altro sistema di calcolo del perido fertile si basa sulla misurazione della temperatura basale per vari cicli, rilevando l'aumento della temperatura corporea (0,3-0,5 °C) successivo all'ovulazione e legato all'effetto del progesterone.

La temperatura corporea è relativamente bassa nella fase che precede l'ovulazione, poi s'innalza di 4-5 decimi e si mantiene, con piccole variazioni, intorno ai 37°C fino alla successiva mestruazione. E’ preferibile misurare la temperatura per via vaginale, sempre in condizioni "basali" (al mattino, a letto, a digiuno e prima di alzarsi dal letto ) e riportarla su un apposito grafico. (Scarica e stampa il grafico)

Rilievo della temperatura basale

  • Metodo Billings (del muco cervicale)

É basato sull'aumentata produzione del muco cervicale, indotta dal progressivo incremento degli estrogeni, che precede l'ovulazione. Questi giorni, caratterizzati dalla presenza di muco filante e trasparente, presente in vagina, iniziano in periodo pre-ovulatorio e terminano 2-3 giorni dopo l'ovulazione. Non tutte le donne però avvertono e sono in grado di interpretare correttamente le variazioni di produzione del muco e a volte la correlazione temporale tra "muco" e "ovulazione" non è affidabile.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna