Sesso e Salute

Metodi contraccettivi di barriera

Metodi contraccettivi di barriera
I metodi contraccettivi di barriera si basano tutti sul fatto di creare un ostacolo, meccanico o chimico, al passaggio o al deposito degli spermatozoi all’interno delle vie genitali femminili. Il metodo di barriera più conosciuto e utilizzato è il condom o preservativo che, peraltro è l’unico metodo che protegge dalle malattie a trasmissione sessuale. · Gli spermicidi: sono prodotti chimici che inattivano la vitalità degli spermatozoi. Vengono veicolati con creme, gel o ovuli… Leggi tutto:

metodi contraccettivi naturali

metodi contraccettivi naturali
Metodi naturali Quando si parla di metodi naturali ci si riferisce a quei metodi che mirano all'individuazione dell'ovulazione e quindi al calcolo del periodo fertile. Si basano sull'astensione dai rapporti per 3-4 giorni prima e dopo tale periodo. Da quanto detto, in realtà essi sono più adatti ad individuare il momento fertile e quindi utili alle coppie che desiderano una gravidanza. Con opportune accortezze e quando non si desideri una efficacia contraccettiva alta, perchè magari… Leggi tutto:

Una spirale diversa

Una spirale diversa
MIRENA è una spirale fatta di plastica, con un telaio a forma di T con il gambo della 'T' un po' più spesso rispetto al resto. Il braccio lungo della T contiene un piccolo serbatoio di un ormone chiamato Levonorgestrel. Questo ormone viene anche utilizzato in alcune pillole contraccettive come, ad esempio, Loette e Microgynon. Con Mirena, tuttavia, viene rilasciata una dose molto più bassa rispetto a quanto si verifica con l’assunzione della pillola; il farmaco, infatti, serve ad… Leggi tutto:

Impianto sottocutaneo

Impianto sottocutaneo
È il nuovo contraccettivo sottocutaneo a lunga durata, che richiede la prescrizione di un medico e può restare inserito nel tessuto sottocutaneo fino a 3 anni. Non è richiesta quindi, alcuna somministrazione giornaliera, settimanale o mensile; conseguentemente non è necessario ricordare quando assumerlo; infatti, è in particolare, un bastoncino morbido e flessibile che viene inserito sotto la pelle del braccio dal ginecologo. E’ un metodo discreto, la maggior parte delle donne non è in… Leggi tutto:

La pillola dei cinque giorni dopo

La pillola dei cinque giorni dopo
La pillola dei cinque giorni dopo è in commercio, in italia, da aprile 2012. E' un contraccettivo d'emergenza che differisce dalla pillola "del giorno dopo" per l'intervallo maggiore di tempo che può trascorrere dal rapporto sessuale non protetto all'assunzione. Il principio attivo si chiama ulipristal acetato con l'indicazione per la contraccezione postcoitale fino a 5 giorni dopo un rapporto sessuale. A livello europeo, la pillola dei 5 giorni dopo, è in commercio in 21… Leggi tutto: